2012/05/05

Leishmaniosi Cura "Omeopatica" con Sale da cucina




LEISHMANIOSI

Cura 
"omeopatica"/non convenzionale
con sale da cucina


                                                           di Gino Carbonaro




Cosa è la Leishmaniosi


Leishmaniosi è malattia trasmessa da un insetto (Phlebotomus Pappataci) che immette in vena

Risultati immagini per leishmaniosi







Flebotomo Pappatacio

un protozoo (uovo/ovulo che si riproduce per schizogenesi). 

L’insetto (flebòtomo) appartenente alla famiglia dei tripanosòmidi (stessa famiglia della mosca Tze-tze, che provoca la malattia del sonno) colpisce canidi, roditori, umani. I soggetti affetti da Leishmaniosi e non curati sono soggetti a morire (in un bagno di sangue).


Cura secondo la medicina allopatica
 
Allo stato, il principio attivo usato per la cura della Leishmaniosi è il N-metilglucamina antimoniato, per via sottocutanea o endomuscolare con ciclo di trattamento di 15 giorni, ripetuto per tre volte (almeno) come terapia di consolidamento dopo una pausa di altri 15 giorni. Di fatto la cura, dolorosa per il cane (e costosissima) dura tre mesi. Fastidiosa per il proprietario del cane, che di necessità deve rivolgersi al veterinario (tutti i giorni per 45 giorni!). Il prodotto in commercio per la cura della Leishmaniosi è il Glucantim della Rhone-Poulenc, oggi Merial, francese di Tolosa, che nel foglietto illustrativo del 1997 così recitava:


Composizione: Ogni fiala contiene N-metilglucamina antimoniato. Eccipienti: Potassio, Metabisolfito, Sodio solfito, acqua per preparazioni iniettabili.


Nel 2010 il foglio illustrativo venne così modificato:


Composizione: Antimoniato di N-metilglucamina. Eccipienti: Solfito di sodio, anidrosulfito di potassio, acqua p.p.i.


Considerazioni. 

Tra il foglio illustrativo del 1997 e quello del 2010 non cambia nulla. In realtà le costosissime e misteriose sostanze iniettate al cane sono solo semplici "sali".

Oggi: Il "bugiardino" di Glucamtime contiene sodio 

bisolfito e potassio metabisolfito. 

Basta cercare su google: N-metilglucamina,

Che risponde a: 

Antimoniato di potassio (o esaidrossoantimoniato 

di potassio). Si tratta di un sale complesso di antimonio 

potassio.    Dunque "SALI".

Risultati immagini per leishmaniosi










     Bambino affetto da Leishmaniosi
 (Provare tamponamenti di acqua salata)        


Cura omeopatica della Leishmaniosi con  
Sale da Cucina  


Durante la malattia preparare “personalmente” il cibo per il cane malato. Si può bollire riso, ma anche piedi, teste, carcasse di pollo (si trovano nei supermercati). Il tutto con aggiunta di sale da cucina, come per gli umani. 

La quantità del sale dipende dal peso del cane e dall’avanzamento della malattia. Se il cane è molto malato, far bere anche latte nel quale è stato sciolto sale (uno o più cucchiaini da cucina) e zucchero. Il latte salato può essere dato da bere al cane anche più volte nella giornata. 

Risultati immagini per leishmaniosi cane







Pappatacio


Nel frattempo, se si abita in campagna, disinfestare la zona, perché il pappatacio può continuare a colpire. Tenere in considerazione il fatto che il gasolio è forte repellente per insetti - zanzare - zecche.


La cura “omeopatica” (economica e gratuita!) salva il cane, ed è quindi capace di difendere anche e soprattutto preventivamente il cane che vive in zone infette. 


Risultati immagini per leishmaniosi
Perché il sale?








  
  Cane affetto da leismaniosi


Il sale rende il sangue del cane (e degli umani) inidoneo alla riproduzione/moltiplicazione del protozoo inoculato (schizogenesi). (Il chinino, che sino a qualche tempo fa  si usava  per la cura della malaria, è un vegetale “salato” ( → vedi Wiki -->"sale di chinina"). 

La mosca Tze-tze (tripanosoma gambiense) fa vittime di malattia del sonno nel cuore dell’Africa soprattutto là dove non si fa uso di sale. 

Le persone che amano alimenti salati (salumi e altro) possono essere immuni alla Leishmaniosi. 
Sono a rischio per Malaria e la Leishmaniosi gli anoressici.

Postilla (Ipotesi): Anche per la Zanzara brasiliana… 

Zika-Virus: Il sale nel cibo potrebbe essere una buona difesa (preventiva) per gli umani che "non" soffrono di ipertensione.

La Leishmaniosi è apparsa in Europa verso il 1975. 
Zika-virus brasiliana è apparsa nel 2015. Probabilmente dovuto alla modificazione climatica del globo terrestre che rende il corpo umano "idoneo alla riproduzione del virus.
                                                 Gino Carbonaro                                                                  
gino.carbonaro.italy@gmail.com





38 commenti:

  1. Molti anni fa, la Leishmania ha colpito i miei tre pastori tedeschi. la cura di Glucantim, costosissima su tre cani non poteva essere sostenuta. Sapevo che i cani sarebbero morti, ma, così infetti, rappresentavano un pericolo anche per noi. Mia sorella, medico, mi esortava ad eliminarli, il mio veterinario si era detto pronto ad addormentarli. Ma i miei figli e io stesso non eravamo di questo avviso. Gli animali erano parte di noi. Fu allora che Qualcuno ci venne in aiuto. Io cucinavo il cibo per i cani (pane duro ammorbidito in brodo di carne di pollo (piedi, teste, carcasse). Per caso avevo trovato un sacco di sale nel garage. Lo avevo acquistato per chissà quali motivi. Cominciai a usarlo nel cibo come per gli umani. Fu allora che vidi la malattia regredire. Cioè il sangue che veniva fuori dalla punta delle orecchie, ristagnava. però non capivo il rapporto di causa-effetto fra uso di sale e ristagno della malattia. Però, quando dimenticavo di mettere il sale nel cibo, il sangue tornava ovunque sul corpo dei cani. Pensai di leggere il foglio del Glucantim e appresi che nelle iniezioni era contenuto Cloruro di Sodio (sale!) iposolfito di sodio (sale!) metabisolfito di potassio (sale!). Gridai "Eureka!" Convinto che Dio mi avesse illuminato per non uccidere i miei cani. I miei figli e mia moglie non mi presero sul serio. Anzi. Ma ancora oggi combatto questa insidiosa malattia con il sale da cucina che io non lesino nel cibo dei cani. Qualcuno dice che fa male. Potrebbe essere. Ma, l'Antimoniato di N-metilglucamina? Gino CArbonaro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma ora i cani come stanno passati 2 anni?

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Ciao Gino
      volovo chiederti, se i tuoi cani
      sono completamente guariti

      Elimina
    4. Volevo sapere questa cura col sale per quanto tempo deve essere fatta

      Elimina
  2. Carissimo Gino, ho letto con enorme interesse quanto hai scritto, avendo io stesso ben tre amici cani, ed abitando in una zona molto a rischio per questa schifosa malattia. Prenderò in considerazione l'inserimento del sale nella dieta dei miei amici quadrupedi. In effetti non ho mai capito perché è uso comune non fare mai uso di sale nella loro dieta. Però contesto (pure un po' incazzato) il tuo riferimento iniziale all'omeopatia, che non ha nulla un comune né col sale né con qualsiasi altra medicina, trattandosi solo di "...omissis...", o "effetto placebo", se vogliamo a tutti i costi usare un termine d'effetto. Saro.

    RispondiElimina
  3. Salve, posso chiederle una cosa?

    RispondiElimina
  4. Sì, Mr Au,
    Può chiedermi quello che vuole,
    Carbonaro

    RispondiElimina
  5. SALVE, MA COSA SONO GLI ECCIPIENTI? E COSA E' N-metilglucamina antimoniato UN PRINCIPIO ATTIVO O UN ECCIPIENTE?
    MA IL SALE DA CUCINA E' UN ALTRO SALE ..DIVERSO DAGLI ECCIPIENTI CONTENUTI NEL GLUCANTIME?

    GRZ MARCOS

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentile Signor GRZ MARCOS, io non sono un medico, né un chimico. Comunque le dico quello che ritengo di sapere. Il N-metilglucamina antimoniato è dato come principio attivo (cioè il farmaco). Gli eccipienti sono prodotti altri che proteggono o custodiscono il principio attivo. Il sale da cucina (cloruro di sodio) è oggi considerato un eccipiente, mentre si tratta di un principio attivo dal costo zero. Un inganno probabilmente.

      Elimina
  6. Ma quindi aggiungere del sale nell alimentazione di un cane sano può essere un aiuto in più alla prevenzione?
    ho perso un cane di leishmania per colpa del glucantime :( ed ora quello malato seguo una cura di aloe. mai usato farmaci tradizionali con lui e sta benissimo, ma come aiuto in più posso usare il sale?! :)

    RispondiElimina
  7. Salve volevo chiederle una cosa se era possibile e gradirei davvero una sua risposta.
    Il mio pastore tedesco femmina di 2 anni e mezzo ha preso la lesmaniosi e anche se non ho fatto alcun esame so per certo ce ha contratto questa malattia..è brutto da dire perche quando prendi un cane devi essere sicuro di poterlo curare accudire e quant altro, ma per ragioni di cui purtroppo in famiglia non possiamo farci nulla la nostra condizione economica è molto ma molto stretta considerano che al mese abbiamo solo 300 euro e una bimba di due anni da mantenere, non posso permettermi nemmeno gli esami per il mio cane.
    Detto questo io non voglio aasolutamente abbandonarla ne abbatterla ne niente di simile anzi voglio aiutarla a resistere finche le condizioni economiche migliorino e poter fare una cura spendendo tutti i soldi non sarebbe questo il problema...abbiamo acquistato il sulfur 200ch il mercurius solubilis 30 ch e lo iodium 30ch, ancora e un po presto per dare esiti lo usiamo solo da 6 giorni ma il cane non sembra sia meglio anzi dorme tutto il giorno cosa che non fa mai... scappa dal recinto per venire a casa come se avesse del disagio, noi pensiamo magari che voglia passeggaire invice no, non vuole mangiare nemmeno se la forziamo, gia non mangia da parecchio, è magrissima da far paura non sappiamo piu dove sbattere la testa e dove procurare soldi per questi medicinali maledettamente costosi. Per favore aiutateci se non a guarirla almeno a tenerla in vita e in salute. Potreste darmi qualke cura economica ma di effetto?? GRAZIE mille!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. angela si rivolga ad una associazione che aiuterà a curare il suo cane. non esistono sistemi economici, per gli umani le cure sono molto care più che per i cani. faccia un esame diagnostico e controlli il cane, si faccia aiutare, cerchi contatti con associazioni e canili di zona. auguri

      Elimina
  8. Salve volevo chiederle una cosa se era possibile e gradirei davvero una sua risposta.
    Il mio pastore tedesco femmina di 2 anni e mezzo ha preso la lesmaniosi e anche se non ho fatto alcun esame so per certo ce ha contratto questa malattia..è brutto da dire perche quando prendi un cane devi essere sicuro di poterlo curare accudire e quant altro, ma per ragioni di cui purtroppo in famiglia non possiamo farci nulla la nostra condizione economica è molto ma molto stretta considerano che al mese abbiamo solo 300 euro e una bimba di due anni da mantenere, non posso permettermi nemmeno gli esami per il mio cane.
    Detto questo io non voglio aasolutamente abbandonarla ne abbatterla ne niente di simile anzi voglio aiutarla a resistere finche le condizioni economiche migliorino e poter fare una cura spendendo tutti i soldi non sarebbe questo il problema...abbiamo acquistato il sulfur 200ch il mercurius solubilis 30 ch e lo iodium 30ch, ancora e un po presto per dare esiti lo usiamo solo da 6 giorni ma il cane non sembra sia meglio anzi dorme tutto il giorno cosa che non fa mai... scappa dal recinto per venire a casa come se avesse del disagio, noi pensiamo magari che voglia passeggaire invice no, non vuole mangiare nemmeno se la forziamo, gia non mangia da parecchio, è magrissima da far paura non sappiamo piu dove sbattere la testa e dove procurare soldi per questi medicinali maledettamente costosi. Per favore aiutateci se non a guarirla almeno a tenerla in vita e in salute. Potreste darmi qualke cura economica ma di effetto?? GRAZIE mille!!!!

    RispondiElimina
  9. ​Gentile signora Santoro,

    Deve dire quali sono i sintomi.
    E' necessaria una piccolissima diagnosi.
    Il fatto che sia debole, dice poco.
    Anche con la riczioni (che trasmette la zecca)
    e si cura con un semplice antibiotico da pochi euro
    il cane barcolla e perde l'appetito.
    Il fatto che non mangia dice poco, dice poco.
    perché i cani con malattia terminale da leishmania
    solitamente mangiano.

    In ogni caso, se il cane beve latte,
    gli dia latte dove è sciolto del sale:
    un cucchiaino ogni cento centilitri di latte.
    Non dia più quel farmaco a base di mercurio.
    Il mercurio cura all'inizio poi nel tempo potrebbe
    danneggiare la salute del cane. Mozart è morto per aver fatto uso di mercurio.
    Si tenga in contatto, ma mi dia il suo email,

    Io compravo teste di pollo e mettevo il sale nella bocca del pollo.
    Oppure sbollisca qualcosa che al cane piace in acqua molto salata.
    Mi faccia sapere. Ma si attivi subito e il suo cane (se è leishmaniosi) non morrà.
    Lei potrebbe vedere i segni di ripresa quasi subito.

    Carbonaro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. salve sig. carbonaro le ho mandato una mail con scritto il mio problema.. spero legga al più presto !

      Elimina
  10. sig carbonaro lei lo sa che il principio attivo e gli eccipienti sono elementi ben diversi ( https://it.wikipedia.org/wiki/Eccipiente ). l'eccipiente, in questo caso sali, servono per integrare alla sostanza un qualcosa che aiuti, stabilizzi, diluisca, addensi o qualsiasi altra cosa che, comunque, poco centra col principio attivo.
    il principio attivo funziona, il glucantime in particolare ha efficacia clinica dimostrata, così come il milteforan. altri sono utili e vengono studiati costantemente da scienziati in tutto il mondo cercando una soluzione pratica e funzionale. purtroppo le cose non sono semplici. la gente non può pensare che solo perchè a loro è successo che il glucantime abbia ucciso il cane (?, forse intendeva che è sorto un problema renale) mentre l'aloe no, ma ogni cane reagisce a suo modo alla malattia, bisogna pubblicare dati certi, con almeno risultati clinici confermati da analisi del sangue. i cani che prendono in esame i veterinari sono migliaia, non due o tre, e purtroppo milteforan e glucantime rimangono terapie d'elezione. i sali che addensino il sangue è risaputo, ma questo non comporta nulla a livello di parassita. E lei sig Carbonaro dovrebbe almeno mostrare dei risultati diagnostici mostrando i risultati delle analisi del sangue per capire se trattando col sale ci possano essere alcune migliorie nella salute del cane. lo faccia e ci mostri i risultati, perchè serve che le persone smettano di essere credulone e stupide, chi ci rimette sono gli animali. per quanto riguarda il chinino che combatte la malaria, è una sostanza molto potente estratta da una pianta, è tossica e crea anche cambiamenti nel dna, non è quella forma leggerissima presente nell'acqua tonica. insomma bisogna stare molto attenti a essere leggeri su questi argomenti perchè persone ignoranti possono cadere inganno. lei dovrebbe proporre la sua idea a istituti di studio accreditati, ed alle persone indicarla come un sistema alternativo da provare a associare alla terapia tradizionale o usarla in esemplari che non possono tollerare la cura tradizionale, un po' come i sistemi omeopatici di cura contro il cancro o altre malattie gravi. le auguro buona serata e aspetto dei risultati clinici in modo da poter valutare più correttamente le sue teorie che, se non supportate da prove diagnostiche, sono solo sentori ed emozioni. Chi non può curare il proprio cane si rivolga alle associazioni, e lo protegga con antiparassitari adeguati (come avrebbe dovuto fare lei, invece che usare benzina o quant'altro, col risultato di avere tre cani colpiti dal parassita)

    RispondiElimina
  11. Gentile signor David

    E' chiaro che il Glucantime ha efficacia clinica "dimostrata"
    ed è farmaco di "elezione". Ma io ho curato i miei cani aggiungendo
    sale nel cibo "preparato da me". Sale in dose quasi normali, come
    quello che introduciamo noi nel nostro umano organismo.
    Suggerire di mettere "sale" nel cibo di un cane in dosi
    neppure eccessive non significa avvelenare nessuno.
    Io vivo in zona super-infetta, in campagna,
    ho i miei cani vivi. Il Glucantime cura certamente,
    ma il Glucantime contiene anche … sali.
    Non so se mi spiego.

    Io non sono veterinario, ma, per cortesia,
    prenda Lei stesso in cura diretta un cane malato di leishmaniosi.
    Faccia lei un esperimento, vedrà il risultato in pochissimo tempo.

    Io ho cercato di fare sperimentare la "scoperta" (mi scusi il termine)
    presso l'istituto di veterinaria di Messina,, ma mi sono accorto che
    alla fine, la scoperta sarebbe stata attribuita alla Università.
    Allora, l'ho pubblicato sul mio blog. Gratis per tutti.

    Adesso ribalto nuovamente la richiesta.
    Faccia Lei stesso la prova
    1. Prepari lei il cibo per il cane: carne bollita e pane e sale ovviamente
    (niente prodotti acquistati nei supermercati)
    2. "In base alla quantità" di sale che Lei metterà nel cibo
    vedrà entro pochissimo tempo il risultato (positivo).

    Poi mi riscriva e mi dirà.
    Piacere di averla sentita.
    Con stima

    Gino Carbonaro

    RispondiElimina
  12. Salve,anche il mio cane purtroppo è affetto da lesmaniosi,scoperta poco tempo fa dopo accertamenti fatti a causa della perdita di peso e vomito frequente..purtroppo come molti di voi non sono in grado di affrontare le spese per curarlo...mi saprebbe dire qualcosa in più per quanto riguarda il "metodo" sale?

    RispondiElimina
  13. Grazie sig. Carbonaro per aver scritto della sua scoperta

    RispondiElimina
  14. Grazie sig. Carbonaro per la sua chiara, illuminante ed importante scoperta

    RispondiElimina
  15. La ringrazio sig. Carbonaro per la sua chiara, illuminante ed importante scoperta

    RispondiElimina
  16. Grazie sig. Carbonaro per la sua chiara, illuminante ed importante scoperta

    RispondiElimina
  17. Trovai un meticcio nel 2009 con leishmaniosi cutanea eta in uno stato pietoso, con mio marito abbiamo deciso di adottarlo e curarlo da allora ha già fatto 3 cicli di farmaci convenzionali....ora dovrebbe affrontare il 4....ma il veterinario e' contrario dice che non riuscirebbe a sopravvivere.....lui e' vispo....mangione....giocherellone...lui e' un combattente ed io non lo lascio morire.....voglio tentare con il sale.....

    RispondiElimina
  18. Sarebbe interessante leggere altre esperienze di chi ha provato la "cura del sale", quindi stimare una casistica.
    La scienza è ricerca, ma scoperte sensazionali vengono dalla combinazione di eventi casuali.

    RD

    RispondiElimina
  19. Buongiorno Sig Carbonaro,

    Grazie per la risposta.

    Sto dando mezzo cucchiaino di sale tre volte al giorno miscelato con del macinato di carne. Ieri ha avuto un sanguinamento ma che è durato giusto un attimo e poi si è arrestato. Domenica sanguinamento a fiumi. Sto dando anche altre cose. Aglio, aloe ed altre piante. Sono un Naturopata e ricercatore. In Afganistan hanno curato leishmaniosi cutanee con 'Clorito di sodio' di qualità farmaceutica e di origine tedesca. Volevo sapere, ha poi rifatto le analisi?
    Mi complimento ancora e la ringrazio infinitamente.
    Cordiali saluti
    Massimiliano Bertolino

    RispondiElimina
  20. Mezzo cucchiaino-ino-ino è poco.. MOLTO POCO deve aumentare la dose senza paura. Il resto potrebbe non servire.

    RispondiElimina
  21. ho due cani di tagli media tutti e due con leishmaniosi cutanea.. il loro organismo non tollera più le punture e la mia veterinaria mi consiglia la soppressione.. ho letto questa cosa del sale e vorrei provare come devo fare?? quanto sale gli devo dare??? grazie in anticipo

    RispondiElimina
  22. La quantità di sale per fare uscire i cani dalla trappola? Ed evitare la soppressione come suggerisce la sua veterinaria? Tanto quanto ne possono sopportare i cani nel cibo. Cucini lei stesso il cibo anche due volte al giorno e aggiunga sale un po' più di quanto se ne usa per noi umani. Se accettano il cibo salato aumenti la dose di volta in volta. Non lasci i cani senza acqua. L'alternativa è la seguente, o muoiono cani che non sopportano glucantim o vengono ridotti o eliminati i protozoi dal sangue del cane.. Rilegga il mio scritto.

    RispondiElimina
  23. Salve,il mio cane presenta dei sintomi di leishmaniosi ( tra l'altro in coincidenza con un periodo di "non sale" nel suo cibo),ho letto dei sanguinamenti e vorrei sapere in cosa consistono..Da dove perdono sangue,quanto e come,ecc..Se gentilmente mi potete aiutare-informare..Grazie a tutti.Buona giornata e Grazie sopratt al SigCarbonaro per il blog.

    RispondiElimina
  24. Grazie Gino ...non ci conosciamo ma ho letto con attenzione quello che lei ha scoperto e per me e' stata la salvezza del mio cane trattato con Glucantine stava morendo e sanguinava dalla bocca e dal naso,non mangiava piu' ed ero costretto ad alimentarlo forzatamente con una siringa...non sapevo piu' cosa fare...poi ho trovato il suo blog e ho immediatamente messo in pratica quello che ha scoperto.....il risultato e' stato che dopo 3 ore il mio cane non sanguinava piu' ...nella notte per risolvere o provare a risolvere il problema dell'inappetenza ho iniziato a dargli piccole dosi di cibo per gatti a base di pollo..ed ha iniziato a mangiare..mi creda avevo le lacrime agli occhi perche poche ore prima lo stavo perdendo..La dose di sale che gli sto somministrando da circa 20 giorni e' di mezzo cucchiaino per 2 volte al giorno nei due pasti ed ho affiancato una terapia a base di una pastiglia di allopurinolo mattina e sera ,flagil una compresa e mezza mattina e sera,spiramicina mezza pastiglia mattina e sera...preciso che il mio cane ora ha ripreso completamente il suo peso e mangia come un appetito incredibile...tra circa una decina di giorni ripeteremo le analisi per verificare i valori..tenga presente che quando il cane stava morendo i valori della leishmaniosi erano completamente fuori scala ...non misurabili perche oltre i valori registrabili...ORA nel ringraziarla per quello che è stato seguire le sue indicazioni sono a chiederle alcune cose : lei ha i suoni cani che sono costantemente ancora trattati con il sale ..immagino avra' avuto modo di ripetere le analisi e verificare lo stadio della malattia ? Se i livelli di Leishmania si sono abbassati ha ridotto conseguentemente l'apporto di sale nel cibo ? Le risulta ci siano stati effetti collaterali sgraditi alla lunga con questa terapia del sale ?..un ultima cosa a titolo informativo,per qualcuno che leggera questa lettera, ritengo che il Glucantine senza mettere in dubbio la sua efficacia sia per alcuni cani ,compreso il mio la chiave d'accesso per la tomba..non solo per gli effetti devastanti che probabilmente ha su alcuni organi del cane a cominciare dai reni ma se somministrato al cane negli alimenti ha generato nel mio dopo circa una settimana di trattamento vomito e totale inappetenza al punto come dicevo prima di arrivare a dover alimentare il mio Ronnie forzatamente attraverso l'impiego di una siringa.Con sincera stima un cordiale saluto Cesare Novelli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao volevo sapere di che razza è il suo cane?? io ho un pastore tedesco affetto da leishmania e un segugio..

      Elimina
  25. ps.mi scuso..Per un errore ho indicato nella mia lettera l'utilizzo del Glucatine mentre era il MILTEFORAN che messo nel cibo ha generato il problema
    Cesare Novelli

    RispondiElimina
  26. Salve, ho letto quasi tutti i commenti. Io ho un dobermann di 2 anni ed è già al secondo ciclo di glucantimme ha una titolazione oltre i 2000, a sentire il veterinario non ha molte speranze, i sintomi sono stati dimagrimento, dolori articolari, perdita del pelo solo nel muso, ora il cane sembra stare meglio, ma ho sempre il timore che mi abbandoni da un momento all altro. Ha una alimentazione a base di riso patate pollo carne ovviamente tutto bollito, lui mangia con appetito, ma durante la giornata lo vedo dagli occhi lucidi che sta veramente male pur essendoci stati miglioramenti a vista d occhio... Vorrei sapere nel dettaglio che tipo di dieta mi consigliate... Grazie in anticipo

    RispondiElimina
  27. Salve sig. Cesare ho il mio cucciolo lucky che tra pochi giorni compie 17 anni ...ha sempre avuto una buona salute adesso sta male con la leishmaniosi non posso portare a fare analisi e altri accertamenti poiché gli fanno male le articolazioni potrebbe dirmi cosa posso dargli oltre al sale negli alimenti?premetto che sta perdendo un po di pelo stanno venendo le croste e intorno agli occhi ha perso il pelo e lacrimno....come può aiutarmi .? Cari saluti e grazie x tutti i consigli ..Concetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve signora Concetta,potrei aiutarla io ho dei cani affetti da leishmaniosi e stanno benissimo...
      Mi potrebbe lascaire la sua e-mail cosi le spiego meglio. La cura comunque e molto efficacie e vedrà miglioramenti in pochi gg.

      Elimina
    2. Salve signora Concetta.
      Se vuole mi può contattare tramite e-mail.
      Ho dei cani con la leishmaniosi e sono guariti tramite una cura buonissima e molto efficacie.
      Se vuole può contattarmi tramite e-mail giallav8@gmail.com cosí le spiego meglio le cure!
      Saluti

      Elimina
  28. Buongiorno sig.Gino,ho provato e continuo a provare con il sale su una cagnetta, lo usato per circa 40 giorni con l'aggiunta di bicarbonato di sodio, e le posso dire di aver avuto dei buoni risultati ora bisogna vedere nel tempo come va. Lo stesso trattamento lo sto facendo con un altro cane per vedere gli effetti su di quest'ultima infatti non ho fatto il trattamento in contemporanea per capire se veramente con il sale e bicarbonato ricevo gli stessi risultati.Un caro saluto.

    RispondiElimina

Puoi cambiare questo messaggio sotto Impostazioni > Commenti